Home > Stati uniti d america capitali

Stati uniti d america capitali

Stati uniti d america capitali

Ratificando la Costituzione ogni stato trasferisce al governo centrale una parte della sovranità e dei suoi poteri, accetta di condividerne alcuni e ne conserva altri in genere quelli che riguardano l'educazione, la salute, i trasporti e le infrastrutture. Nel tempo la Costituzione è cambiata, assieme ad alcune di queste prerogative, con una tendenza al centralismo , spesso deprecata dai sostenitori del federalismo.

Ogni Stato ha una sua Costituzione scritta, un suo sistema di governo e un suo codice di leggi. Le differenze tra le normative dei vari stati possono essere notevoli, anche in materie importanti come proprietà, salute, istruzione e diritto penale. In ogni stato la massima autorità è il Governatore , eletto direttamente, che ha poteri molto vasti tipici di un presidente della Repubblica , come quello di elargire la grazia.

Tutti gli Stati hanno un organo legislativo bicamerale in tutti tranne che in Nebraska , dove vige un parlamento monocamerale , i cui membri rappresentano gli elettori dello Stato. Infine, ogni stato ha un suo sistema giudiziario che, in genere, parte da un livello inferiore, costituito dai tribunali di contea e arriva fino ad una corte suprema statale le denominazioni delle corti variano. In certi stati i giudici vengono eletti, in altri sono nominati, come accade nel sistema federale.

Dalla ratifica della Costituzione il numero di Stati è passato da 13 a La Costituzione non descrive il processo attraverso il quale possono essere ammessi nuovi stati, ma specifica solo che "nuovi Stati possono essere ammessi dal Congresso in questa Unione", e vieta la creazione di nuovi Stati a partire da altri preesistenti senza il consenso della legislatura dello Stato e del Congresso. In pratica, quasi tutti gli Stati ammessi nell'unione dopo i primi tredici sono stati formati a partire da territori organizzati degli Stati Uniti d'America ovvero aree sotto la sovranità del governo federale degli USA ma non facenti parte di nessuno Stato con un qualche grado di autonomia dal Congresso.

Solitamente il territorio organizzato prima consulta la popolazione in merito alla formazione di un nuovo Stato, in caso affermativo il Congresso invita il governo del territorio a convocare un'assemblea costituente per redigere la costituzione del nuovo Stato. Con l'accettazione della costituzione dello Stato da parte del Congresso il territorio viene ammesso nell'Unione come Stato. Questo percorso fu stabilito nell' Ordinanza del nordovest , che precedette la ratifica della Costituzione. Comunque il Congresso che ha l'autorità sull'ammissione non è obbligato a seguire questa procedura.

Alcuni Stati oltre ai 13 fondatori sono stati ammessi senza avere avuto prima lo status di territori organizzati del governo federale:. Il Congresso non ha l'obbligo di ammettere gli stati anche se la loro popolazione si è espressa favorevolmente per l'ingresso nell'unione. Ad esempio la Repubblica del Texas chiese l'annessione sin dal , ma timori di un conflitto con il Messico fecero posticipare l'ammissione per nove anni. Al territorio dello Utah fu negata l'ammissione nell'unione per decenni a causa dell'opposizione alla forte presenza sul territorio della Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni , e alla poligamia praticata da alcuni fedeli della confessione. Con il quarto articolo della costituzione degli Stati Uniti , che definisce le relazioni tra gli Stati, il Congresso degli Stati Uniti ha il potere di aggiungere nuovi Stati all'unione.

Agli Stati è richiesta "Piena fede e Credito" degli atti delle altre legislature e corti, che di solito includono il riconoscimento di contratti legali, matrimoni, giudizi criminali e, prima del , dello stato di schiavitù. Agli Stati viene garantita difesa militare e civile dal governo federale, al quale è richiesto che ogni Stato rimanga una repubblica. Un'altra fonte di potenza per il congresso è il suo potere di spesa — cioè l'abilità del congresso di allocare fondi — per esempio per la Eisenhower Interstate Highway System.

Il sistema è stato ordinato dal governo federale, ma serve anche gli interessi degli Stati. Grazie ai suoi fondi il governo federale è riuscito a persuadere molti Stati favorendo l'approvazione di molte leggi. Molti stati ad esempio Oregon, California, Michigan, Virginia e Texas mantengono anche delle milizie statali, dette "state defense force", facoltà sancita dal Militia Act of Queste forze sono militias riconosciute federalmente ma non come un servizio di forza armata a livello federale. Per tale motivo, sono separate anche dalla National Guard of the United States e non sono concepite per l'impiego di rango federale, essendo al servizio esclusivo del loro Stato.

Il secondo articolo della costituzione degli Stati Uniti d'America afferma inoltre che il Presidente è il comandante supremo dello US Army e delle varie milizie statali ove formate, di cui è parimenti al comando qualora ne sia richiesto l'intervento. I nomi degli Stati riflettono le circostanze storiche della loro creazione. Esistono diversi tipi di etimologie: Gli stati sudorientali sull' Oceano Atlantico erano colonie britanniche battezzate in onore di monarchi inglesi: Georgia , Carolina , Virginia , e Maryland , mentre stati nordorientali, ugualmente colonie britanniche, presero il loro nome da località delle isole Britanniche: Pennsylvania , che - in una sorta di pidgin anglo - latino - significa "boschi di Penn", deve il suo nome al fondatore William Penn.

Delaware deriva dal nome di Thomas West , Lord De La Warr uno dei primi coloni e governatore della Colonia di Jamestown , a sua volta derivato dall' anglo-normanno "de la werre" della guerra , guerriero. Lo stato di Washington deve il suo nome al primo presidente statunitense, George Washington , il cui cognome è di origine britannica.

Il Maine ha il nome della provincia francese del Maine , sebbene un'altra teoria riconduca il nome alla parola Mainland terraferma , in contrapposizione alle isole al largo della costa. Phoenix Arkansas: Little Rock California: Sacramento Colorado: Denver Connecticut: Hartford Delaware: Dover Florida: Tallahassee Georgia: Atlanta Hawaii: Honolulu Idaho: Boise Illinois: Springfield Indiana: Indianapolis Iowa: Des Moines Kansas: Topeka Kentucky: Frankfort Louisiana: Baton Rouge Maine: Agusta Maryland: Annapolis Massachusetts: Boston Michigan: Lansing Minnesota: Saint paul Mississipi: Jackson Missouri: Jefferson City Montana: Helena Nebraska: Lincoln Nevada: Carson City New Hampshire: Concord New Jersey: Trenton New Mexico: Santa Fe New York: Albany North Carolina: Raleigh North Dakota: Bismarck Ohio: Columbus Oklahoma:

Stati Uniti capitali e mappa

United States of America! Rispondi. FV. 6 Maggio di BELLI, BRAVI UTILI X GEOGRAFIA. Rispondi. caterina castellini. 26 Gennaio di I 50 stati degli stati uniti con tutte le loro capitali aggiunta alle altre, sulla bandiera degli U.S.A. (United States of America): la cinquantesima. Nello stato di Washington il metodo d'esecuzione è l'iniezione letale o l'impiccagione, ma se il. Elenco di tutti i paesi dell'America e le loro capitali. Stati Uniti, Washington. Suriname, Paramaribo. Trinidad e Tobago, Port of Spain. Uruguay, Montevideo. La capitale degli Stati Uniti è dal la città di Washington, D.C. Prima di questa, altre otto città hanno ospitato il Congresso e possono pertanto considerarsi. Ogni cittadino americano è al contempo residente nel suo Stato di provenienza e nella sua entità federale. mappa Stati Uniti Mappa degli Stati Uniti D'america-. Elenco in ordine alfabetico di tutte le capitali degli Stati Uniti lista delle città principali d'America. Pagine nella categoria "Capitali di stati degli Stati Uniti d'America". Questa categoria contiene un'unica pagina, indicata di seguito.

Toplists